Obiettivo: contribuire alla crescita di bambini e ragazzi e combattere la dispersione scolastica, per il rafforzamento dell’integrazione sociale degli alunni, in particolare quelli con background migratorio, ed il contrasto alla povertà educativa, intesa come mancanza delle opportunità di imparare, sperimentare, formarsi e sviluppare competenze .

Beneficiari: minori frequentanti le scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado, migranti, rifugiai, richiedenti asilo e “nuovi italiani”  i cui genitori o tutori, siano portatori di vulnerabilità o vertano in situazioni socio-economiche fragili.

Azioni: l’attività centrale che si tiene nell’ambito del doposcuola è costituita dallo svolgimento dei compiti assegnati dai docenti del mattino. In questo contesto, ogni bambino svolge i compiti in autonomia ma ha la possibilità di rivolgersi all’operatore presente se ha bisogno di aiuto o si trova in difficoltà. L’insegnante guida e sostiene l’alunno perché diventi autonomo e costruisca un efficace metodo di studio. Costruire una comunità educante attorno ai bambini e ragazzi che frequentano le attività proposte.

  • Aiuto compiti, supporto allo studio;
  • Laboratori per bambini volti a stimolare e rafforzare le soft skills (gestione delle emozioni, empatia, capacità relazionali) attraverso attività ricreative e il coinvolgimento di genitori;
  • Orientamento alle scelte scolastiche su richiesta.
RSS
Follow by Email